“Le osservazioni della Corte dei Conti contenute nel giudizio di parificazione sul rendiconto dell’esercizio finanziario 2020 della Regione Lazio hanno costretto Zingaretti e la sua maggioranza a mettere in campo una manovra di ‘aggiustamento’ e di variazioni al fine di adeguare il bilancio di previsione finanziaria 2021-2023 di circa 70milioni di euro per mettere la Regione al riparo dai richiami anche abbastanza gravi fatti dalla stessa Corte. Per porre rimedio ai rilievi della magistratura contabile si è fatto ricorso ai capitoli di bilancio che non sono stati impegnati. Tra questi, con mio grande disappunto,  lo stanziamento di 500 mila  per il 2021 in parte corrente a sostegno della legge, sottoscritta dal gruppo di Fdi e di cui sono stato il primo firmatario, sulla ‘Disciplina del Sistema Fieristico Regionale”. Trovo assai grave che questo finanziamento , che fa parte dei 2 milioni di euro per il biennio 2021-2022 a favore del sistema fieristico laziale, quale importante strumento della politica regionale di sviluppo delle attività economiche e produttive, di ricerca e innovazione, non sia stato impegnato e quindi speso soprattutto in un anno assai difficile per l’intero comparto fieristico a causa della  pandemia. ” Lo dichiara il consigliere di Fdi Massimiliano Maselli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>